Pages Navigation Menu

Il Vino, Il Verde, il Vago

Come si fa a rinunciare a Luttazzi?

Come si fa a rinunciare a Luttazzi?

Daniele Luttazzi è una delle intelligenze più raffinate a cui l’Italia ha rinunciato. Da qualche anno vive altrove. Conosciuto telefonicamente nel 2004 per un’intervista, siamo poi diventati amici di persona e rimasti spesso in contatto. Un lungo pranzo improvvisato in un ristorante del Conero mi era bastato per toccare tutta la sua eleganza intellettuale, la cultura che non puzza di vanità, una conoscenza sterminata dove i suoi studi in medicina sembrano quasi il gradino più basso, l’infinito rispetto per le persone e l’infinito disprezzo per i compromessi.
Un vero signore. Persone così come le scordi?
Ci siamo scritti qualche settimana fa, dopo la sentenza con cui è stato assolto definitivamente dall’accusa di frode fiscale che aveva interessato la Krassner Entertainment, società che gestiva i suoi diritti di immagine e che in un certo senso era stato costretto ad aprire per poter lavorare con enti teatrali dopo che gli era stato vietato di lavorare nella tv di Stato (il famoso “editto bulgaro” del 2001 firmato Berlusconi). Era il 2014 quando la stampa aveva riempito pagine e titoloni contro di lui ed è la stessa stampa a cui oggi si restringono le pagine e l’interesse nel render conto di un lieto fine che tira molta meno audience: se fate una piccola rassega stampa in rete, troverete poche notizie o poca attenzione.
Quei contributi erano stati già versati ai tempi dei controlli fiscali di routine ma quando il suo avvocato Andrea Parlatore contestò l’accusa, la Finanza rispose con le testuali parole “Ah, ma noi i conti del 2007 non li abbiamo controllati”. Beata Italia.
Io conto poco ma, per quel poco che conto, ci tengo a testimoniare la mia stima per lui e il rammarico nel perdere una mente così.

Ehilà Stefania! Sto sempre molto bene, grazie. Togliersi certi massi dalle ciabattine da spiaggia è un vero sollievo. Come sai seguo le vicende italiane, personali e non, dall’estero, dove mi sono trasferito perché la qualità della vita (e delle persone) è migliore. A te come va?”
Daniele

#ilVago26

il-giornale-pp-dl-indagato ferrara-su-dl-indagato rai1_luttazzi

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>